Rock & run 2020

Classifiche      Uomini      Donne      Società

Rock & Run 16 febbraio 2020
Avevo sentito dire al Paolo Rosi da altri amici runners che questa era una bella gara con un bel percorso nel verde. Certo 14km mi sembravano tanti per una tapasciona come me, ma mi sono iscritta anche perché’ il mio è un piacere della corsa, uno stare bene, indipendentemente dal risultato.
Quindi siamo partiti domenica con mia sorella Silvia e il nostro storico amico Nino alla volta di Ostia stabilimento Kursal: innanzi tutto nessun problema per il parcheggio, abbiamo individuato subito il nostro gazebo e trovato già la maggior parte degli atleti, sempre sorridenti e disponibili alle battute pre gara. E’ chiaro che le aspettative erano diverse: chi voleva fare il tempo, chi arrivare prima dell’altro, anche di pochi secondi (per un sano spirito competitivo), chi misurarsi con se stesso per valutare i progressi del nuovo allenamento, chi era venuto solo per condividere la giornata perché’ momentaneamente infortunato (Fabrizio si è poi rivelato un ottimo fotografo!).
Bene, si sono fatte quasi le 10 e ci siamo preparati a partire…VAI! Devo dire che i primi chilometri sono passati abbastanza velocemente, controllavo il mio Garmin ad ogni chilometro e la media era sempre intorno a 5.40 (già immagino le facce dei TOP al solo pensiero di fare un chilometro a questa velocita’…neanche il riscaldamento fanno a 5.40!); Mario era sempre al mio fianco e vi assicuro che correre in compagnia e’ tutta un’altra cosa, una battuta, una chiacchera, un richiamo…un occhio alle gambe di chi hai davanti e il crearsi un obbiettivo facilmente raggiungibile e magari superabile. Il percorso veramente bello, nell’incantevole pineta di Castelfusano, uno sterrato ma non particolarmente impegnativo. Un piccolo cedimento tra il settimo e l’ottavo chilometro praticamente all’inizio del secondo giro, ma a quel punto è apparso Emiliano che è stato molto molto d’aiuto, anche quando mi ha preso un bicchiere d’acqua nonostante Mario perentorio avesse detto “niente bere che siamo arrivati”.
”MA CHE ARRIVATI! Ancora di sicuro due chilometri, ma poi è scattata quella famosa molla… “Dai Carletta, sono solo due chilometri, come dal Paolo Rosi a Ponte Milvio …” ed e’ andata… i chilometri che mancavano sono passati prima del previsto e c’è stato anche lo scatto finale!
Ho chiuso a 1h e 21 real time, vi sembrerà tantissimo, ma per me è stato bellissimo La mia squadra, anzi la nostra squadra, è andata bene: il capitano Fabio primo di categoria, Rita terza…grandi! Insomma, una bella giornata calda e soleggiata in tutti i sensi.

Carla Fagioli

P.S. Anche stavolta sono arrivata prima di mia sorella

Galleria immagini

6 commenti
  1. Mauro Scardigno
    Mauro Scardigno dice:

    Questa invece per me è stata invece la mia prima 14km, la mia prima gara con La U.S. Roma 83 e la mia prima gara competitiva in assoluto. Prima di questa ci sono state solo 10km non competitive. E pensare che sono partito solo 6 mesi fa dai 4km sotto casa. Sinceramente pensavo di finire i 14km camminando, invece sono arrivaro con un bello sprint finale. Il percorso mi ha aiutato molto. Correre in pineta è stata una bella esperienza, che sicuramente ripeterò. Lungo il tragitto ho corso più di un paio di km insieme, a quanto pare, ad una figura storica a nel running laziale. ORIETTA, una donna 77ENNE, simpatica che non faceva che ripetermi che erano 40 anni che correva. Che dirvi sono contento di essermi unito alla vostra squadra, grazie anche al supporto del nostro mitico presidente Fabrizio. Alla prossima.

    Rispondi
  2. Rita
    Rita dice:

    Mi è piaciuto l’articolo…brava Carla nella descrizione del percorso, della giornata di sole ma con una temperatura ideale per fare una gara medio lunga, la bella compagnia e le sensazioni provate da ognuno di noi, durante quell’ora (più o meno di gara). Ad un certo punto presi dalla fatica si va avanti come in una sorta di trans, come se non vedessi più niente intorno a te. Ma alla vista del traguardo come d’incanto ti risvegli e quasi quasi ti dimentichi della fatica fatta🥰 e torna il sorriso

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *